domenica 21 dicembre 2008

VANILLEKIPFERL + ANDALUCÍA

La settimana scorsa siamo stati in Andalucía. È stata davvero una settimana piena di sorprese, emozioni ed incontri speciali. Il freddo è stata la prima vera sorpresa. Certo non pensavamo di andare al mare, non ci saremmo andati nemmeno d'estate, ma almeno di poter avere una settimana di tregua dal freddo svizzero. Ci siamo dovuti ricredere...






E poi l'incontro con Julia dopo 2 anni: tanti ricordi delle vecchie emozioni condivise e poi pronte per nuove sorprese a Jerez.


Come al solito non ci siamo trattenuti dal provare le prelibatezze della gastronomia spagnola. Abbiamo naturalmente provato il Vino di Jerez in alcune delle varie versioni: Manzanilla, Fino, Oloroso Semidulce e Oloroso Seco. Per quanto riguarda il Jamón, il migliore naturalmente è quello di Bellota, denominato così perché i maiali si nutrono quasi escusivamente di ghiande, liberamente nei campi e boschi di quercia.
Cliccate qui per info più precise su Fino de Jerez e Jamón de Bellota.

E poi ci siamo dedicati alle meraviglie dell'epoca di Al-Andalus...




...con i suoi capolavori di Yesería.





Dopo i primi giorni di bufera, siamo stati accompagnati da un cielo blu. E già ne sentiamo la mancanza ora tornati qui in Svizzera.

E quando il cielo è coperto e grigio come oggi nei pomeriggi freddi d'inverno, mi piace proprio preparare dei biscotti, forse per consolarsi di non essere riusciti a vedere uno spiraglio di sole in tutto il week-end. Con una buona tazza di tè alla cannella i migliori sono sicuramente i Vanillekipferl. Quando vivevo a Innsbruck andavo spesso a casa di Barbara, Oskar e Sigrid, lì si mangiavano sempre dei biscottini fantastici. Barbara ha una delicatezza nel toccare gli impasti, le creme e naturalmente a dare forma a questi biscottini. I miei sono un po' più "rozzetti" ma vi assicuro che sono proprio buonissimi!


Dopo tanto cercare finalmente ho trovato la ricetta per me perfetta! L'ho presa dal libro Stollen, Kipferl & Co. della GU Kuchenratgeber.


INGREDIENTI per circa 35 biscotti

  • 200 gr di farina
  • 50 gr di zucchero a velo
  • 150 gr di burro freddo
  • 70 gr di mandorle tritate (possibilmente sbucciate)
  • PER GUARNIRE: 2-3 bustine di zucchero vanigliato e 100 gr di zucchero a velo

Su di un piano di lavoro setacciare la farina, aggiungere le mandorle tritate, il burro a pezzetti e lo zucchero a velo. Velocemente amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio. Coprire con della pellicola e mettere in frigorifero per circa un'ora. Togliere l'impasto dal frigo e formare velocemente dei piccoli cornetti ...


... da posizionare sulla teglia abbastanza distanti l'uno dall'altro (durante la cottura "lievitano").



Infornare a 150°C per circa 15-20 minuti. Quando risulteranno leggermente dorati sono pronti.


Una volta usciti dal forno, lasciarli raffreddare e poi passarli uno ad uno nello zucchero a velo e vanigliato.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Le foto sono a dir poco stupende e... che colori! La ricetta, poi, è una delle mie preferite. Questi biscottini sono proprio la fine del mondo e pensare che questa mattina ho fatto colazione con the alla cannella.. mi dovrò mettere a cucinare?!

Baci,
Mary

Zirela Blog ha detto...

Ciao Mary,
dai che sono veloci da fare. Però è vero che finiscono anche in fretta! Sono così buoni!
ciao

Mariluna ha detto...

Foto stupede é evidente la bellezza del posto;
I dolcetti li adoro!!!
Vi auguro un sereno Natale

Zirela Blog ha detto...

Ciao Mariluna,
grazie e anche a voi auguriamo un dolce natale.
ciao

leokaito ha detto...

Mi piacciono molto Vanilekipfel. Voglio andare a Granada!

Enrica B. ha detto...

wow! devo provarla questa ricetta, è senza uova! Grazie!