giovedì 26 febbraio 2009

CANEDERLI DI VERZA CON CUORE DI FORMAGGIO


Ecco una nuova ricettina sfiziosa di mia zia Germana. Il formaggio che viene utilizzato come cuore del canederlo è il famoso Puzzone di Moena, ovvero l'incubo di ogni frigorifero dato che nel momento in cui lo si porta a casa, ha il potere di trasmettere il suo "profumo" a tutti i cibi conservati in frigo! Il suo gusto è talmente forte che per me è difficile mangiarlo fresco, lo preferisco decisamente quando viene utilizzato utilizzato come ingrediente per piatti caldi (per torte salate, cannelloni o canederli come in questo caso).
Speriamo tanto vi piacciano. Sono sicuramente apprezzatissimi da tutti i componenti della nostra famiglia allargata (zii, cugini, cognati, ecc.)!!


INGREDIENTI PER 12 CANEDERLI
  • 18 pugni di pane grattuggiato grosso
  • 1/2 verza
  • 2 uova
  • 1 bicchiere di latte tiepido
  • 1 cucchiaio da tavola colmo di farina
  • formaggio Puzzone di Moena (200 grammi circa)
  • formaggio grana grattuggiato (2 tazze abbondanti)
  • brodo vegetale o burro per servire
Mettere a bagno il pane con le uova ed il latte tiepido. Cuocere in abbondante acqua salata la verza. Scolarla, tritarla finemente ed incorporla al composto di pane aggiungendo di seguito la farina. Tagliare a cubetti il puzzone. Fare delle palle con il composto ottenuto ed inserire all'interno di ognuna di queste un cubetto di formaggio. Cuocere in abbondante acqua salata (o nel brodo vegetale) i canederli per circa 15/20 minuti. Servire col brodo vegetale utilizzato per la cottura e con abbondante formaggio grattuggiato o con del burro aromatizzato alla salvia.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao Mary,
che spettacolo questi canederli!!!!
baci

Zirela Blog ha detto...

Che flash... ma come hai fatto a commertare la nuova ricetta con questa velocità?! L'ho appena pubblicata!
Vabbeh, grazie per il complimento, ma soprattutto ringrazia la mitica zia Germana!

Mary

Barbara ha detto...

Adoro la verza e i tuoi canederli sono veramente belli! Grazie a te.. e alla zia Germana, mi sono copiata la ricetta!!

manu e silvia ha detto...

Ciao! con la verza sono davvero particolari! e questo formaggio ci piace davvero moltissimo!!
complimenti per questa gustosa ed originale ricetta!
bacioni

Anonimo ha detto...

Sono veramente pigra e quindi, siccome conosco già i fantastici canederli, attendo fiduciosa la nonna Daniela a cucinarceli, per la gioia immensa del suo genero di pianura!!!

Baci alle Zazà M. and S.

dalla Zazà L. e la XXS.

Mirtilla ha detto...

meravigliosi davvero cara mia ;)

Zirela Blog ha detto...

@Barbara: Siamo contente che la ricetta ti piaccia! Porteremo i tuoi saluti alla zia Germana!

@Manu e Silvia: Grazie di cuore! :)

@Zazá L e XXS: salutoni anche a
voi!

@Mirtilla: Grazie! :)

Anonimo ha detto...

18 pugni di pane grattuggiato...ma cosa e' successo ai grammi e KG?
Interessante e originale unita' di misurA! Guccini aveva qualCosa di simile nella sua "Opera Buffa", ma e' un po' osceno..te lo dico quando sei piu' grande!!
Con le verze ci vado cauta. certo che sara' un piatto "profumatissimo". verze e puzzone: gia' il nome e' tutto un programma. Man hat sicher lange was von!!!
Cari saluti Stella

cannella ha detto...

Questa non me la dovevate fare...la primavera già mi mette a ko, ma se poi me la presentate col puzzone di Moena, ho un tracollo da cui non posso riprendermi!!!Dovrebbe essere vietato fare ricette con questo formaggio senza prima consigliare ai lettori un recipiente assolutamente ermetico per conservarlo (tipo qualcosa a tenuta stagna, :-DDD). I miei nonni per un periodo sono andati in vacanza a Moena ed io con loro; mia nonna apprese l'arte del canederlo e da allora in casa sua il puzzone non manca mai. Che bel post, che bella ricetta, quanti ricordi!!! Grazie e un abbraccio,
Monica

sweetcook ha detto...

Oh mamma, dopo aver visto queste foto non so se arriverò all'ora di pranzo:(
Ottimi!

Zirela Blog ha detto...

@Stella: effettivamente bisognerà fare attenzione alle conseguenze...

@Cannella/Monica: GRAZIE, siamo contente di aver risvegliato in te bei vecchi ricordi! un abbraccio

@sweetcook: grazie! e buon appetito! :)

J.O ha detto...

questi canederli sono la mia salvezza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Mio padre compera sempre del Puzzone di Moena e non sa mai se congelarlo... O che cosa farne!!! Finalmente ho trovato!!!
Complimenti sembrano ottimi

J.O

Elisabetta ha detto...

Al pranzo di Natale ho fatto un figurone con la tua ricetta. Gustosa e facile. Grazie Elisabetta

Elisabetta ha detto...

Al pranzo di Natale ho fatto un figurone con la tua ricetta. Gustosa e facile. Grazie Elisabetta