domenica 30 novembre 2008

POLPETTINE DI BÜNDNERFLEISCH E SPEZIE

L'altro giorno ho visto al supermercato un bel pezzo di Bündnerfleisch, tipica carne di manzo del Canton Grigioni, lavorata con sale, nitrati e spezie. Normalmente questa carne viene seccata per diversi mesi ed in questa fase viene pressata più volte per fare in modo che i liquidi rimanenti non si concentrino in un solo punto. Si mangia affettata e servita su fette di pane nero, è molto simile alla bresaola valtellinese , anche se quest'ultima ha un sapore meno intenso. Anche la carne che si compra in pezzo unico (invece che affettata) conserva normalmente lo stesso sapore di quella affettata. Nel mio caso invece ho fatto un bell'errore. Ho comprato questi 150 grammi di pezzo di Bündnerfleisch che però praticamente era fresca. Essendo Bündnerfleisch piuttosto giovane, mi aspettavo un gusto almeno leggermente simile allo speck austriaco, che è decisamente meno saporito e speziato di quello sudtirolese, ma niente di tutto questo. Era semplicemente un pezzo di carne non fresca ma leggermente speziata, dalla consistenza disgustosa. Più che giovane Bündnerfleisch come indicava l'etichetta, credo fosse Bündner Bergschinken . Sicuramente gli svizzeri sanno come utilizzare questo tipo di carne nella loro cucina, in modo da renderla appetitosa. Ma in quel momento davvero non sapevo che pesci pigliare. Allora ho avuto un'idea. Eccola qui.


Ingredienti per 8 polpettine
  • 150 gr di Bündnerfleisch giovane (anche se sicuramente non è la definizione giusta)
  • 150 gr di spinaci bolliti
  • 1 pugno di uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida)
  • 1 bella spolverata di cannella
  • 1 grattatina di noce moscata
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 uovo
  • 2 tazze di pangrattato
  • sale e pepe nero
  • 1 cucchiaio d'olio extravergine di oliva
Tagliare la carne a piccoli dadini. In una terrina mescolare la carne con gli spinaci, l'uvetta, la cannella, la noce moscata, la farina, l'uovo, il sale ed il pepe. Con il pangrattato formare delle palline un po' schiacciate.

Cuocere in padella (a fuoco medio-basso) nell'olio extravergine, girando spesso le polpettine finché saranno dorate.



8 commenti:

unika ha detto...

simpatiche queste polpettine...sicuramente buonissime...le potresti inserire nella raccolta di Eleonora...ti lascio il link
http://lacucinadianicestellato.blogspot.com/2008/11/blog-post_28.html
buona domenica
Annamaria

Mirtilla ha detto...

ma che bella preparazione!!
nn sembra nemmeno tanto complicata!!
un bacione

manu e silvia ha detto...

Particolari queste polpettina, non solo per la carne, ma anche per l'uso degli spinaci, dell'uvetta e le spezie....
baci baci

Zirela Blog ha detto...

@Unika: grazie del consiglio!

@Mirtill@: veramente facilissime!!

@Manu e Silvia: grazie ;) baci anche a voi

Luke ha detto...

ma cosa ti inventi mai zaza M!?!?! 'cezzionali!!!

Zirela Blog ha detto...

ciao Luke, siamo contente che ti piacciano!!! baci e a presto

cannella ha detto...

Assolutamente non conoscevo questo tipo di carne, né giovane né stagionata...devo dire che nonostante tu non sapessi che pesci pigliare, il risultato ha un aspetto più che appetitoso!
Puoi utilizzare tutto il materiale che vuoi per le tue lezioni, sarà per me un onore!
Baci,
Monica

Zirela Blog ha detto...

GRAZIE CANNELLA! :)