domenica 11 ottobre 2009

POLLO IN AGRODOLCE

Quando gli amici arrivano quasi inaspettati, devi avere qualcosa di veloce e facile da proporre, altrimenti perdi tempo a fare qualcosa di decente e si finisce per mangiare alle 22 (cosa comune se vivi in Spagna, ma da noi in Italia, e soprattutto nelle valli del Nord Italia, non molto apprezzata. Non vi dico di un mio amico che cena sempre alle 18.00). Allora ho pensato ad un buonissimo e soprattutto molto veloce pollo in agrodolce. La ricetta poi è semplicissima:


INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

- 2 filetti di pollo
- 1/2 cipolla
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- una manciata di uvetta
- 1 cucchiaio di pinoli
- un cucchiaino di curry
- olio + burro
- farina
- sale

Sminuzzare la cipolla e farla imbiondire a fuoco medio con un goccio di olio e 25 g di burro. Tagliare il pollo in cubetti e infarinarlo. Quando la cipolla è ben dorata, aggiungere il pollo e farlo cuocere su entrambi i lati. Sfumare con il vino e poi coprire e far cuocere per circa 5 minuti a fuoco medio. Aggiungere i pinoli, l'uvetta e il curry sciolto in una tazzina di acqua tiepida. Far cuocere ancora per un paio di minuti, salare e servire caldo con del riso in bianco o con delle patare arrosto.

12 commenti:

ilcucchiaiodoro ha detto...

Adoro il pollo in agrodolce,io lo preparo diversamente,da provare anche questa variante.

Anonimo ha detto...

Che figata Mary
a presto
un abbraccio
Clari

Anonimo ha detto...

Che figata Mary
a presto
un abbraccio
Clari

manu e silvia ha detto...

Davvero gustoso questo pollo in versione agrodolce, questi sapori ci piacciono moltissimo.
baci baci

marsettina ha detto...

ottima questa variante!

Mirtilla ha detto...

una ricettina da leccarsi le dita!!!

Anonimo ha detto...

E brava Mary, riesci sempre a tirare fuori qualcosa dal cappello magico.
Sai che questa ricetta mi ricorda molto il pollo che cucinava Tona in Piazza I°Maggio ai tempi dell'università, lei però ci metteva anche le prugne secche; mi pare che la ricetta fosse del Pais Basco di cui suo padre è originario.
La prossima settimana cena brasiliana!
Baci alle SuperSorelline, Clizia

Anonimo ha detto...

E brava Mary, riesci sempre a tirare fuori qualcosa dal cappello magico.
Sai che questa ricetta mi ricorda molto il pollo che cucinava Tona in Piazza I°Maggio ai tempi dell'università, lei però ci metteva anche le prugne secche; mi pare che la ricetta fosse del Pais Basco di cui suo padre è originario.
La prossima settimana cena brasiliana!
Baci alle SuperSorelline, Clizia

Rosa ha detto...

Hummmm!!!!!!!!Deliciosa receta!!!!!!!!

Zirela Blog ha detto...

Grazie mille per tutti questi commenti.. a dir la verità non pensavo che una ricetta così semplice potesse avere così tanto successo, ma vi assicuro che per quanto semplice è decisamente ottima!

baci e tutti,
Mary

Luke ha detto...

Confermo tutto...I cechi (ospiti della cena in questione) se lo sono pappato in un batter d'occhio! Che cabarettista!!!

La Gaia Celiaca ha detto...

molto appetitosa questa ricetta... e io sono sempre alla ricerca di ricette con il pollo così a straccetti. la proverò sicuramente!

gaia