domenica 31 gennaio 2010

FEIJOADA - (STUFATO DI FAGIOLI NERI) CON ARROZ SIMPLES E MANIOCA FRITA

Ieri avevo un ospite a cena il mio ex-collega Tony, in procinto di partire per un mese di ferie a Capo Verde e amante del Brasile, così ho pensato ad un menù tutto brasiliano, fatta eccezione le bevande.
La Feijoada è piatto nazionale brasiliano, si dice che era il piatto degli schiavi perché è povero ma, al contempo, molto nutriente. La cosa strana è la presenza della carne di maiale, di cui in Brasile si fa scarsissimo uso e che attualmente è la carne più cara, proprio perché rara.
La versione semplice è senza carne e si trova in qualsiasi mensa pubblica ogni giorno come piatto base, servita con riso bianco (arroz e feijão). Nel mio ricordo questo piatto E’ IL BRASILE, rappresenta il popolo, questa mescolanza di razze, il bianco e il nero che convivono pacificamente in un’armonia di musiche, di idiomi e di colori.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

300 g di fagioli neri
1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla
1 mazzetto di prezzemolo
4 costicine di maiale
1 salsiccia di maiale
150 g di spalla di maiale
1 fetta di lardo
olio d'oliva




Dodici ore prima della realizzazione della ricetta, mettere a bagno i fagioli neri completamente coperti di acqua. Il giorno successivo preparare tagliati finemente cipolla e aglio; farli soffriggere per 3 minuti in un cucchiaio d'olio d'oliva. Quindi aggiungere la spalla tagliata a piccoli pezzi di circa 4 cm di dimensione, le costine intere, la salsiccia a rondelle e il lardo a cubetti. Far rosolare a fuoco vivo per circa 10 minuti e poi quindi aggiungere i fagioli (scolati dall'acqua) e coprire con acqua (meglio bollente) e far cuocere per circa 2h e 1/2 a fuoco medio (coprendo la pentola con un coperchio). Ogni tanto mescolare la feijoada. Al termine della cottura, aggiungere il prezzemolo tagliato finemente e aromi a piacere (pepe, peperoncino) secondo il proprio gusto di piccantezza.

3 commenti:

cassandrina ha detto...

Delizioso, una cucina che amo e che pratico...più spesso che posso.
Amo i fagioli neri Kidney, hanno una consistenza e una "resistenza" che è perfetta con il riso.
Sarò blasfema, io metto sempre un chorizo affettato, la giusta sferzata di piccante che mi risolleva l'umore!
Le foto su Genova fantastiche, sono cresciuta a Nervi, in una casa affacciata proprio sulla straordinaria passeggiata Anita Garibaldi, vicinissima alla Torre Groppallo.....quella che hai fotografato tu.

Un abbraccio e saluti da un altro versante della riviera ligure


Fabiana

banShee ha detto...

Ciao :)

Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

Raccolta ricette di cucina


Spero di averti incuriosita. :P

Ti auguro buona giornata,

elena.

Martyna Kander ha detto...

E la manioca fritta?